SALUTE

Alcuni colori degli occhi sono maggiormente collegati a specifiche malattie

Gli occhi sono un organo fondamentale per la nostra visione e sono essenziali per il funzionamento del nostro corpo, ma sono anche un possibile indicatore di alcune malattie.

Diverse ricerche e studi hanno infatti dimostrato che alcuni colori degli occhi sono maggiormente collegati a specifiche malattie.

Questa correlazione è stata analizzata a fondo dalla comunità scientifica e i risultati sono stati sorprendenti.

In questo fotogallery scopriremo come la tonalità degli occhi può essere un fattore di rischio per alcune patologie e perché è importante monitorare regolarmente la salute degli occhi per prevenire e trattare tempestivamente eventuali problemi di salute.

freepik
Alcuni colori degli occhi sono maggiormente collegati a specifiche malattie
Gli occhi sono un organo fondamentale per la nostra visione e sono essenziali per il funzionamento del nostro corpo, ma sono anche un possibile indicatore di alcune malattie. Diverse ricerche e studi hanno infatti dimostrato che alcuni colori degli occhi sono maggiormente collegati a specifiche malattie. Questa correlazione è stata analizzata a fondo dalla comunità scientifica e i risultati sono stati sorprendenti. In questo fotogallery scopriremo come la tonalità degli occhi può essere un fattore di rischio per alcune patologie e perché è importante monitorare regolarmente la salute degli occhi per prevenire e trattare tempestivamente eventuali problemi di salute.
freepik
Il legame con il cancro della pelle
Uno studio pubblicato sulla rivista Cancer Causes and Control del 2021 ha evidenziato che le persone con occhi color nocciola, verde o blu hanno un rischio fino al 24% superiore di sviluppare il carcinoma a cellule squamose e fino al 17% in più di sviluppare un carcinoma a cellule basali rispetto alle persone con occhi scuri. Questo perché le persone con iridi chiare hanno meno pigmento sia nella loro pelle che nei loro occhi, fattore che aumenta il rischio di cancro della pelle.
freepik
Il legame con la degenerazione maculare e la retinopatia diabetica
L'AAO afferma che le persone con gli occhi marroni hanno una minore incidenza, rispetto alle persone con occhi chiari, di sviluppare entrambe queste condizioni. La degenerazione maculare legata all'età (AMD) è una malattia che colpisce la macula della retina e causa la perdita della visione centrale, impedendo di distinguere i dettagli fini: è la principale causa di perdita della vista per gli anziani sopra i 50 anni. La retinopatia diabetica, invece, colpisce i vasi sanguigni nella retina e può portare alla perdita della vista.
freepik
Il legame con la cataratta
Una ricerca del 2014 ha dimostrato che le persone con gli occhi scuri potrebbero avere maggiori probabilità di sviluppare la cataratta. Gli scienziati ipotizzano che l'elevata quantità di melanina presente nelle iridi degli occhi marroni potrebbe causare accumulo di calore nell'occhio, ma non sono sicuri del motivo. (fonte: AARP)
freepik
Prevenzione e monitoraggio
La conoscenza dei collegamenti tra determinati colori degli occhi e specifiche malattie può essere di grande aiuto nella prevenzione e nel monitoraggio delle condizioni oculari. Tuttavia, è importante ricordare che ogni individuo è unico e che una determinata malattia può manifestarsi anche in colori degli occhi diversi da quelli tradizionalmente associati. Per questo motivo, è fondamentale adottare un approccio personalizzato alla prevenzione e alla cura dei propri occhi. Un controllo regolare della vista, una alimentazione sana ed equilibrata e l'utilizzo di dispositivi di protezione durante attività potenzialmente dannose possono contribuire a preservare la salute degli occhi a lungo termine. Inoltre, è importante consultare un medico oftalmologo in caso di sintomi anomali o di cambiamenti nella vista. Solo attraverso una cura attenta e continua, possiamo proteggere la salute dei nostri occhi e preservare la capacità di godere appieno del mondo che ci circonda.
actors singers and writers
26/02/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.