ESERCIZIO FISICO

Problemi a scegliere le tue nuove scarpe da corsa? I nostri consigli potrebbero esserti utili 

L'ormai enorme offerta di scarpe da corsa nei negozi rendono sempre più difficile la scelta del consumatore. Questa guida potrebbe far luce proprio su questo aspetto. Infatti, nei negozi, quando ci proviamo le scarpe da corsa, sembrano comode e perfette, ma il verdetto arriva solamente dopo i primi km, e allora si che possono essere dolori.

Verranno usate durante una gara o un allenamento? Per scopi agonistici o di piacere? E per quali distanze? Su quali terreni? Sono tante le domande che il consumatore medio, ovviamente, non sa di dover fare. Infatti, le scarpe da corsa possono influire notevolmente non solo sull'allenamento in se, ma anche sulla salute generale del corpo.

Prendete le informazioni che seguono solamente a scopo informativo, ma siamo sicuri che le troverete molto utili quando sarà l'ora di cambiare le vostre attuali scarpe sportive. 

Freepik
Problemi a scegliere le tue nuove scarpe da corsa? I nostri consigli potrebbero esserti utili 
L'ormai enorme offerta di scarpe da corsa nei negozi rendono sempre più difficile la scelta del consumatore. Questa guida potrebbe far luce proprio su questo aspetto. Infatti, nei negozi, quando ci proviamo le scarpe da corsa, sembrano comode e perfette, ma il verdetto arriva solamente dopo i primi km, e allora si che possono essere dolori. Verranno usate durante una gara o un allenamento? Per scopi agonistici o di piacere? E per quali distanze? Su quali terreni? Sono tante le domande che il consumatore medio, ovviamente, non sa di dover fare. Infatti, le scarpe da corsa possono influire notevolmente non solo sull'allenamento in se, ma anche sulla salute generale del corpo. Prendete le informazioni che seguono solamente a scopo informativo, ma siamo sicuri che le troverete molto utili quando sarà l'ora di cambiare le vostre attuali scarpe sportive. 
Freepik
La domanda fondamentale: dove userete queste scarpe?
Esistono scarpe da corsa (o sportive in generale) differenti in base al tipo di superficie sulla quale si è intenzionati a correre. Le scarpe per asfalto sono poco adatte per correre su superfici irregolari e dislivellate, ma sono perfette per attutire il colpo del piede sulla superficie dura, evitando problemi alle articolazioni come ginocchia e caviglie. Le scarpe da trail running sono progettate per i percorsi off-road, cioè strade che presentano irregolarità od ostacoli come rami, pozzanghere, fango, rocce e così via. Queste scarpe hanno una suola con un'ottima trazione che garantisce stabilità. Le ultime sono le scarpe da cross training, e sono perfette per gli allenamenti in palestra o in momenti nel quale è importante avere una buona stabilità, anche se magari con un minor sostegno articolare.
Freepik
Prima di comprare nuove scarpe controlla quelle vecchie
Il grado di usura della suola ti aiuterà a renderti corto del tuo tipo di corsa. In base a questo, andranno comprate scarpe adeguate. Se l'usura è presente nella parte centrale della suola, con una piccola parte anche sul tallone, si definisce pronazione, ed è il movimento naturale del piede. Se l'usura è maggiore nel bordo interno si parla di iperpronazione, ed è un'esagerazione della normale rotazione del piede verso l'interno. La supinazione, o sotto-pronazione, è quando l'usura maggiore è nel bordo esterno della suola. La corsa neutra è in pronazione, ma esistono scarpe adeguate a tutti i tipi di corsa. Sapere quale sia il vostro movimento tipico, vi aiuterà non solo nella scelta delle scarpe, ma anche nella corsa stessa.
Freepik
I materiali della scarpa potrebbero influenzare la scelta
Oggigiorno esistono una enorme varietà di materiali differenti per le scarpe da corsa. La pelle sintetica permette un rodaggio molto breve, e rispetto alla vera pelle dura più a lungo, si asciuga prima ed è più traspirante. Il nylon offre invece una enorme leggerezza, traspirabilità e lunga durata. Utilissimi anche gli inserti in TPU, posizionati a livello del tallone, migliorano la stabilità e la durata nel tempo. Utili quando si corre anche le tomaie impermeabili, che permettono di mantenere il piede asciutto, anche se peccano un po' in traspirabilità.
Freepik
La classificazione delle scarpe da running
Le scarpe da corsa si dividono in sette categorie, in base ai differenti tipi che esistono in commercio. A0 = minimaliste (scelte in base a se piace, scarpa molto semplice); A1 = superleggere (correre velocemente su superfici piane e regolari); A2 = intermedie (possibilmente una scarpa da corsa o, per alcuni, anche una scarpa da fondo); A3 = massimo ammortizzamento (neutre, buone per tutti e una di quelle più acquistate); A4 = stabili (protezione negli allenamenti lunghi e prestazioni elevate negli allenamenti brevi); A5 = trial running (corsa in natura); A6 = scarpe da jogging (scarpe adatte per chi inizia a correre).
Freepik
Consigli quando si provano le scarpe da corsa in negozio
Il primo consiglio è quello di provarle direttamente in negozio, perchè queste scarpe devono essere sentite addosso prima di essere comprate. Se possibile provatele a fine giornata, perchè il piede si gonfia leggermente dopo molte ore in piedi, e dunque meglio evitare di prendere un modello troppo piccolo. Dato il movimento della corsa, è importante che ci sia spazio tra la punta della scarpa e la punta del piede. Inoltre, è importante anche avere con se i propri plantari in caso di utilizzo. Le scarpe, anche da corsa, vanno indossate già come le avremmo per allenarci. 
Freepik
Valutate anche il vostro peso
Lo sappiamo, è un discorso un po' brutto da fare, ma non possiamo nasconderci: il peso corporeo influisce su tantissime cose nella vita, e anche sull'allenamento e sulla scelta delle scarpe. In generale, fino ai 65 kg di peso un runner viene considerato leggero, fino ai 75 kg rientra nella fascia media ed oltre questo peso nella categoria pesante. A seconda della fascia alla quale si appartiene diventa importante valutare il livello di ammortizzamento della scarpa da running, in modo da rendere meno brusco l’impatto con il terreno.
Freepik
Ogni quanto cambiare le scarpe
Ragionando in termini di perfezione, le scarpe da running dovrebbero durare tra i 650 e gli 800 km totali. Dunque, diciamo dai 4 ai 6 mesi per chi si allena regolarmente ma senza esagerare. Controllate sempre il grado di usura della suola, ma anche la condizione del sostengo articolare alla caviglia e i lacci. Dopo 6 mesi, potrebbe essere tempo di sostituirle.
actors singers and writers
26/05/2024
Art galleries private collections
25/05/2024
Informativa ai sensi della Direttiva 2009/136/CE: questo sito utilizza solo cookie tecnici necessari alla navigazione da parte dell'utente in assenza dei quali il sito non potrebbe funzionare correttamente.